Imu anno 2020 – Novità

Pubblicata il 20/05/2020
Dal 20/05/2020 al 31/12/2020

IMU ANNO 2020 – NOVITA’
A decorrere dal 1 gennaio 2020 la “nuova” IMU è disciplinata dalla Legge 160/2019 che ha abolito la IUC nelle componenti IMU e TASI.
Le aliquote ed il regolamento della nuova IMU saranno definiti entro il prossimo 30/06/2020.
Presupposto dell’imposta (art. 1 comma 740 L. 160/2019) è il possesso di:
  • immobili, esclusa l’abitazione principale o assimilata, salvo il caso in cui sia iscritta in catasto in Cat. A/1-A/8-A/9 e relative pertinenze (una per categoria C/2, C/6 e C/7, anche se iscritte in catasto unitamente all’unità ad uso abitativo);
  • aree edificabili;
  • terreni.
CHI PAGA (art. 1 comma 743 L. 160/2019)
Il proprietario o il titolare di un diritto reale, vale a dire:
  • l’usufruttuario;
  • il titolare del diritto d’uso e di abitazione;
  • l’enfiteuta e il titolare del diritto di superficie (superficiario);
  • il locatario finanziario a decorrere dalla data di stipula del contratto di leasing e per tutta la durata del contratto;
  • il genitore affidatario dei figli (novità 2020), titolare del diritto di abitazione in quanto assegnatario della casa familiare in Cat. A/1-A/8-A/9, a seguito di provvedimento di separazione/divorzio;
  • il concessionario di aree demaniali;
  • l’amministratore per conto di tutti i condomini per i beni comuni censibili condominiali (portineria) (art.1 comma 768 L. 160/2019).
Attenzione novità 2020 per AIRE:
Non è più prevista l’assimilazione all’abitazione principale dell’alloggio posseduto dal cittadino italiano residente all’estero iscritto all’AIRE, già pensionato nel rispettivo paese di residenza.
SCADENZE DI VERSAMENTO (art.1 comma 762 L. 160/2019):
Il Governo, in seguito alla situazione di emergenza Covid-19, ha messo in atto dei provvedimenti con il Decreto Legge n.34 del 19/05/2020 “Decreto Rilancio.
Tra queste misure ci sono degli interventi sull’esenzione della prima rata IMU per particolari settori. In attesa della definizione di queste particolarità, il Comune non invierà ai contribuenti il calcolo precompilato dell’acconto, ma i contribuenti potranno pagare in autoliquidazione, come chiarito nella circolare del 18 marzo 2020 del MEF:
  • Acconto: entro il 16/06/2020 – la prima rata è da corrispondere pari alla metà di quanto versato a titolo di IMU e TASI per l'anno 2019, in attesa che il Comune deliberi le nuove tariffe IMU anno 2020.
  • Saldo: entro il 16/12/2020 – Il Comune invierà il conguaglio per l’anno 2020 sulla base delle aliquote che saranno deliberate entro il prossimo 30 giugno per l’anno 2020.
  • Il Comune provvederà ad aggiornare l’informativa nel caso di nuove disposizioni da parte del Governo.
Il Comune provvederà ad aggiornare l’informativa nel caso di nuove disposizioni da parte del Governo.
TERMINI DI PRESENTAZIONE DICHIARAZIONI IMU ANNI 2019 E 2020:
  • DICHIARAZIONE IMU ANNO 2019 per variazioni intervenute nell’anno 2019: presentazione entro il 31/12/2020 (D.L.n. 34 del 30/04/2019, convertito nella L. 58/2019).
  • DICHIARAZIONE IMU ANNO 2020 per variazioni intervenute nell’anno 2020: presentazione entro il 30/06/2021 (art. 1 comma 769 L. 160/2019).

Allegati

Nome Dimensione
Allegato INFORMATIVA NUOVA IMU 2020-1.pdf 41.12 KB

Categorie EVENTI | NEWS

Facebook Twitter
torna all'inizio del contenuto