Itinerario/gita

La Sdricca

Descrizione

NEL BOSCO DELLA SDRICCA

Nessuno può negare che la zona collinare di Manzano sia tra le più belle dei Colli Orientali. I poggi che circondano l'Abbazia di Rosazzo formano un delizioso e apprezzato quadro ambientale. Esiste, però, un'area altrettanto bella, ma meno frequentata che sta al di qua del Natisone, sulla sponda destra. Noi vogliamo invitarvi proprio lì, su quelle code cenozoiche dei ghiacciai in ritirata.



Vogliamo accompagnarvi, infatti, lungo il sentiero che inizia ai piedi del vecchio castello di Manzano, il cjiscjelat e che attraversa il bosco ceduo che si estende sul fianco della collina, di fronte al fiume e nasconde, ne siamo certi, molti piccoli e grandi segreti.

Lungo il sentiero che s'inoltra nel bosco della Sdricca, potrete passeggiare in un microcosmo ricco di storia e particolarmente interessante dal punto di vista naturalistico. Non vogliamo di certo paragonarlo alle abetaie del nord, oppure confrontarlo con la foresta pluviale, eppure molti paesaggi sono assai suggestivi, tanto da indurre un piacevole senso di estraniamento spaziale e temporale. Per aver avuto questa opportunità, dobbiamo ringraziare le famiglie Walter e Sandro Calligaris, che hanno messo a disposizione della comunità manzanese il camminamento che attraversa il bosco. Ma questa realizzazione, non sarebbe stata possibile senza il disinteressato impegno dei volontari, in particolare di quelli della sezione di Manzano del Club Alpino Italiano. Nel loro prezioso lavoro sono stati coadiuvati dall'Associazione Nazionale Alpini manzanese e da altri gruppi locali. A tutti va la nostra riconoscenza. Noi auspichiamo, comunque che il sentiero della Sdricca possa costituire solo il primo tratto di un itinerario che, in seguito, potrebbe risalire in direzione di Premariacco e magari proseguire verso la confluenza del Torre e del fiume Natisone. Comunque sia, buona passeggiata.



torna all'inizio del contenuto